La nostra Storia

pallone storia

Istrana ha una ricca tradizione sportiva, prima ancora che sorgessero Società od Associazioni più o meno organizzate, esistevano aggregazioni spontanee di giovani, appassionati per lo più di calcio e ciclismo che si cimentavano in gare rionali o frazionali, alimentando rivalità e campanilismi atavici.

Erano gli anni in cui l’unica area verde “attrezzata” (si fa per dire) era quella della piazza (di allora) o l’altro ritaglio retrostante l’ex casa del fascio non occupata dall’allevamento di platani, e l’unica strada asfaltata su cui esprimersi con i pedali era la statale. Questo fino agli anni ’50. Con l’avvento del cosiddetto “benessere” nei primi anni ’60, anche Istrana sportiva avvertì l’esigenza di passare dal pionierismo e spontaneismo, che pur deteneva un suo fascino, ad un Associazionismo organizzato che fosse in grado di garantire una proiezione futura ad una qualsiasi attività sportiva.

storia

E si iniziò – manco a dirlo – con il calcio. Nel maggio 1964 fu allestita una squadra in vista della partecipazione, poi rivelatasi vincente, alla Coppa Vendramin, torneo estivo organizzato dall’Ass. Calcio PAESE. Già l’anno precedente, nella primavera del 1963 era stata però approntata una squadra giovanile, che sotto il nome di U.S. VOLUNTAS (che sarà successiva¬mente ripreso dalle formazioni giovanili) partecipò alla 1° coppa Pietro Stradiotto, organizzata dall’A.C. Vedelago, piazzandosi al IV° posto, praticamente auto¬gestendosi. I “dirigenti” di allora erano infatti i “fuori quota” diciasettenni Fabio Agostini, Luciano Marangoni, Roberto Arrivabene e Artemio Rossi.

Dopo queste premesse, una sorta di prova generale per giocatori, dirigenti e tifosi, la sera del 2 maggio 1964 si ritrovaronopresso le ex Scuole Elementari di Istrana, in un’aula stracolma, un folto numero di appassionati – giovani e meno giovani – che crearono seduta stante, nel pieno rispetto delle regole della democrazia ma soprattutto con notevole senso pratico, l’assetto societario dell’Associazione Calcio Istrana.

storia2

Dalle rapide operazioni di voto risultarono eletti: Presidente: Schiavon Guido; Vice-Presidente: Vangelisti Tommaso; Segretario: Gumirato Cristina; Cassiere: Dal Brollo Guido; Consiglieri: Borsate Calisto, Bragagnolo Don Ottorino, Capano cap. Vittorio, Bacchion Michele, Bonetti Adelchi, Gasparini Gino, Lontato Pio, Arrivabene Carlo, Stella Battista, Stella Plinto, Serrajotto GioBatta, Volpato Luciano, Zanatta Bruno, Pontello Lorenzo.

 

 

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *